Archivi del mese: luglio 2015

Denatalità

cullvuoteDenatalità — Sempre più vecchi e sempre meno bambini. Come se la longevità degli individui si acquisisse al prezzo dell’estinzione della specie. I nostri avi, che morivano giovani, avevano a malapena il tempo di trasmettere la vita mentre i nostri contemporanei consacrano tutte le loro premure per conservarla

(Gustave Thibon, L’illusion féconde, Fayard, Paris 1995, p. 92)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Aforismi

Tecnocrazia, miti del progresso e del comfort

tecnocraziadi Gustave Thibon

Tecnocrazia, miti del progresso e del comfort, ecc. Vedo e sento dovunque uomini che, unicamente preoccupati dell’avere, non si pongono mai la minima domanda sull’essere. Pensano – o piuttosto non si danno nemmeno pena di riflettervi, tanto la cosa gli sembra ovvia – che l’essere seguirà sempre il proprio corso; non hanno il minimo dubbio sulle sue capacità di assimilazione e di resistenza; non prestano alcuna attenzione ai suoi limiti né ai pericoli di appiattimento e di esplosione pendenti sopra l’esistenza. Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in Articoli

Farisaismo classico e romantico

arido“Un nuovo uomo è nato nell’uomo… Il domani non assomiglierà all’oggi…”. Queste frasi, che simboleggiano a meraviglia l’ottimismo democratico, sono colte fra mille nella letteratura di estrema sinistra. Ogni spirito veramente cristiano prova, di fronte a tali formule, un senso di malessere: vede in esse delle verità divine prostituite, si sente di fronte ad un nuovo farisaismo. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Aforismi