Il viatico dell’umana debolezza

gustave-thibon-notre-regard-qui-manque-a-la-lumiereTutti gli interventi di Dio nel dominio della natura — grazie sensibili o spirituali, miracoli o illuminazioni — sono dei viatici concessi alla nostra debolezza per permet­terci di attraversare in seguito senza morire il deserto del suo silenzio. Dio parla, prima di tutto, la nostra lingua, poi si manifesta sotto apparenze umane: esche destinate ad attirarci insensibilmente fin sulla Croce, dov’egli ci ab­bandona, o meglio ci rimette la sua presenza nuda, che per i nostri cuori di carne equivale rigorosamente all’assenza.

(Gustave Thibon, L’uomo maschera di Dio, SEI, Torino 1971, p. 19)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Meditazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...