Il volto e la maschera

nietzscheSu questo argomento, che a mio avviso costituisce il perno di qualsiasi indagine psicologica seria e realistica, ebbi a formulare, or non è molto, una legge. Non pretendo ch’essa sia rigorosa ed universale come il principio di Newton, affermo solo che non manca d’un contenuto di pratica verità. La legge è questa: un vizio, il quale venga ostacolato nel suo soddisfacimento da una inibizione, intrinseca od estrinseca, tende istintivamente a mimetizzarsi nella virtù opposta. Cosi, ad esempio, l’orgoglio impotente si traveste da umiltà, la lussuria sregolata da «purità» gretta ed arcigna, l’istinto di predominio da servilismo; salvo a riprender ciascuno la sua vera faccia, purché l’occasione si presenti. Nulla è peggio di un servitore, dice la Bibbia, quando da servitore diventa padrone! Si tratta d’un fatto di psicologia elementare, prodotto dalla identità di natura tra il vizio e la pseudo virtù. Il suo meccanismo è quanto mai semplice: la stima di sé — inestirpabile movente delle azioni dell’uomo — non può adattarsi all’idea d’incapacità e di insuccesso; la brama egoistica di dominio, inetta a raggiungere direttamente il suo scopo, si maschera da virtù e tenta di raggiungerlo per vie traverse. La virtù, insomma, fa da schermo all’egoismo morboso e sfiduciato! La falsificazione avviene in maniera del tutto naturale e del tutto inconsapevole, giacché il machiavellismo ragionato ed intenzionale è dote di pochissimi. L’uomo, i cui istinti di conquista vengono frustrati dalla realtà e cercano uno sfogo nel perseguire e nell’esaltare un ideale fittizio (l’ambizioso, mettiamo, che si consola degli smacchi con un sublime disprezzo delle «miserabili contingenze terrene»), quest’uomo, dico, crede fermamente nella propria virtù; ha bisogno di credervi, per poter credere di valer qualche cosa.

(Gustave Thibon, Nietzsche o il declino dello spirito, Paoline, Alba 1964, pp. 207-208)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...